1 Perché la stampa digitale è considerata più sostenibile della stampa tradizionale?

Il settore della stampa digitale sta crescendo sempre più velocemente e sia i macchinari che i colori migliorano costantemente le loro prestazioni e il loro impatto ambientale.

La stampa digitale è molto più flessibile e conveniente rispetto alla stampa tradizionale: consente la stampa su richiesta, riducendo al minimo gli scarti e i sottoprodotti e consente una più rapida introduzione di nuovi disegni/modelli, senza la necessità di cilindri o quadri di stampa .

Il tempo di produzione è notevolmente più breve, con conseguente risparmio energetico e idrico.

L'impatto ambientale dei tessuti e degli indumenti stampati digitalmente è notevolmente ridotto.

Ma come possiamo controllare e fornire la massima qualità di stampa?

Ci sono molti fattori che influenzano la qualità di stampa finale: sia la complessità del disegno, la qualità del supporto, gli inchiostri e il processo stesso (testine di stampa, velocità del processo, ecc.) possono migliorare o compromettere il risultato finale.

Il pre-trattamento e il post-trattamento del supporto sono i passaggi chiave per un risultato di stampa eccezionale.

2 PREPARAZIONE

Innanzitutto bisogna considerare che i coloranti hanno la tendenza ad espandersi sui tessuti e gli addensanti non possono essere aggiunti negli inchiostri perché spesso ne alterano fortemente le proprietà reologiche. Ogni tessuto deve essere trattato con prodotto specifico prima della stampa per ottenere una penetrazione specifica degli inchiostri, evitando sbavature dell'immagine.

Un agente antimigrante ad alte prestazioni per la preparazione di articoli tessili come il nostro Mirox P-Ink (o Mirox CFP nel caso di inchiostri pigmentati) permette di ottenere un'alta definizione della stampa con la stessa profondità e brillantezza su tutta la larghezza del tessuto, evita la migrazione dei coloranti durante l'asciugatura, non altera la mano, migliora la stabilità dei bagni di imbottitura aumentando la viscosità e previene la formazione di residui sui rulli di guida in camera di asciugatura. Infine, si rimuove facilmente e completamente dal tessuto mediante risciacquo.

Molto importante è dare stabilità al colorante, soprattutto su fibre cellulosiche (rayon viscosa e cotone), prevenendo l'idrolisi degli inchiostri reattivi attraverso un agente antiriducente come il nostro Isopal GL Powder: previene variazioni di colore indesiderate a causa del vapore, delle alte temperature e dei tempi di funzionamento prolungati e funge anche da agente ossidante, stabile in condizioni fortemente alcaline, ottenendo una regolare ossidazione dei coloranti riducenti senza sovraossidazione.

Alla fine, se il tessuto stampato è stato pretrattato, il tempo di asciugatura si riduce e il processo di fissaggio è più efficiente.

3 POST-TRATTAMENTO

Per ottenere ottime solidità e brillantezza è necessario rimuovere i coloranti non fissati con ausiliari specifici come saponanti, disperdenti e fissanti.

ISOPON HDS PLUS è il nostro detersivo specifico per stampati a bassa schiuma altamente biodegradabile, molto efficace nella rimozione di coloranti reattivi non fissati, anche in presenza di acque dure; permette un post-trattamento più breve, inalterando la solidità delle tinte e la loro brillantezza.

In caso di fibre di poliestere, ISOPON SPO è il nostro agente disperdente per lo stripping del PES che migliora la solidità della tintura e previene la colorazione/deposizione degli oligomeri.

Infine, se dobbiamo migliorare il grado di fissazione degli inchiostri dispersi, il nostro FISSAT DFI incrementa la resa del colore e i valori di solidità allo sfregamento (bagnato e asciutto), e non influisce sulla solidità alla luce.

Tutti i nostri prodotti per la stampa digitale hanno un ridotto impatto ambientale e sono approvati dai più importanti enti di certificazione.

Se vuoi saperne di più, scarica qui la presentazione completa

Hai domande? Contattaci ora per saperne di più